Municipio I, Cioffari (SEL-SI): onorare memoria di Domenico Orano. Filantropo e Consigliere comunale della Giunta Nathan.

sdr
Consiglio Municipio Roma I Centro
Il Consiglio del Municipio Roma I Centro, convocato nella sede di Via della Greca, ha approvato, all’unanimità, una mozione per onorare Domenico Orano (1873 – 1918), medico, filantropo, Consigliere comunale durante la Giunta Nathan, promotore sociale e culturale del Rione Testaccio, che propone di dedicargli un parco, un giardino o una targa alla sua memoria. Durante i lavori del Consiglio sono intervenuti, la Dott. ssa Irene Ranaldi, sociologa e autrice di alcuni libri e saggi su Orano e su Testaccio e Benito Garrone dell’associazione mazziniana.
A darne notizia, in una nota, il Consigliere Mauro Cioffari (SEL – SI) propositore e primo firmatario della mozione.
La zona di Testaccio – ricorda Cioffari – era l’unica zona interna alle Mura Aureliane ancora non edificata fino al 1870. La Giunta municipale individuò, già nel 1872, all’indomani dell’entrata delle truppe italiane a Roma, l’area di Testaccio come sede ideale per la realizzazione di un moderno quartiere industriale e commerciale per le sue caratteristiche topografiche.
Nel novembre 1907 – aggiunge Cioffari – fu eletto Sindaco l’anglo italiano Ernesto Nathan, cosmopolita, repubblicano mazziniano, che rimase in carica fino al dicembre 1913. Il nascente Rione Testaccio si presenta al XX secolo senza infrastrutture e con pochi e desolati edifici-dormitorio, in cui si accalca una popolazione di operai, braccianti, immigrati e disoccupati in condizioni di vita disagiate.
In quel contesto storico e sociale – continua Cioffari – iniziò ad operare Domenico Orano, medico, filantropo e Consigliere comunale incaricato da Nathan della promozione sociale e culturale del nascente Rione.
Grazie alla sua opera “Come vive il popolo a Roma. Saggio demografico sul quartiere Testaccio” (Pescara, Croce, 1912)  (1873 – 1918), abbiamo un’analisi documentata e dettagliata delle condizioni di vita degli abitanti del Rione; risulta da tale studio che le condizioni di vita della popolazione erano a dir poco drammatiche, non solo rapportate alla realtà attuale, ma anche in rapporto alle condizioni di vita della media cittadina dell’epoca.
Nel 1902 viene istituito grazie all’impegno di Domenico Oriano il “Ricreatorio popolare di Testaccio”, nel 1905 il “Comitato per il miglioramento economico e sociale del quartiere” e il “Comitato delle refezioni scolastiche nelle scuole di Testaccio”, nel 1906 la Biblioteca popolare del rione, il ricreatorio femminile “Anita Garibaldi”, il cinematografo educativo, l’ambulatorio, nel 1907 viene costituita una scuola pubblica in Via Galvani, e nel 1909 il lavatoio pubblico.
Per queste ragioni – conclude Cioffari – con l’approvazione di questa mozione abbiamo impegnato la Presidente del Municipio ad attivarsi nei confronti dell’amministrazione centrale del Comune di Roma affinché, al più presto, possa essere dedicato un parco, un giardino o una targa alla memoria di Domenico Orano, manifestando la disponibilità del Municipio Roma I Centro ad ospitarlo/a proprio nello storico Rione XX.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...