Approvato il bilancio del I Municipio. Giuntella (PD), Cioffari (SEL) e Naim (LCM): “Il risanamento di Roma Capitale riparte dal buongoverno dei Municipi”.

municipio_i_roma_centro_sede_via_greca_grandeMunicipio. Giuntella (PD), Cioffari (SEL) e Naim (LCM): “Il risanamento di Roma Capitale riparte dal buongoverno dei Municipi”.
“Dopo due giorni di Consiglio il Municipio Roma I Centro ha approvato il Bilancio di previsione 2015. Un’importante inversione di tendenza rispetto al ruolo che i Municipi hanno avuto negli ultimi anni”, dichiarano Tommaso Giuntella (Capogruppo PD), Mauro Cioffari (Capogruppo SEL) e Nathalie Naim (Capogruppo LCM), “vista la possibilità di pianificare e programmare interventi e attività anche per gli anni 2016 e 2017, visto il finanziamento di un piano investimenti ed il superamento di qualsiasi blocco determinato dal patto di stabilità”.
“Viene finalmente superato il modello del bilancio per dodicesimi”, ricordano GiuntellaCioffari e Naim, “che determinava l’impossibilità di progettazione sul territorio per passare ad un bilancio di cassa che permetterà ai Municipi l’immediato utilizzo delle risorse stanziate da Roma Capitale”.
“Determinante”, sottolineano GiuntellaCioffari e Naim, “il lavoro svolto dalla maggioranza che ha portato all’approvazione di importanti ordini del giorno correlati al Bilancio volti a richiedere: la riforma della disciplina del Patto di Stabilità orientata a garantire spese per gli investimenti nei lavori pubblici, nelle infrastrutture e nei servizi sociali; la ripartizione dei maggiori oneri incassati dai Municipi di Roma attraverso criteri di premialità, solidarietà e riduzione del carico fiscale; il sostegno agli sportelli di ascolto polivalenti per la prevenzione delle discriminazioni di genere e di orientamento sessuale; l’attuazione del decentramento amministrativo relativamente alla gestione delle piccole e medie aree verdi e adeguata assegnazione di risorse economiche, di personale e strumentali ai Municipi; più personale tecnico per la gestione delle aree pubbliche e per l’attuazione e applicazione del nuovo regolamento per le occupazioni di suolo pubblico; la definizione della partecipazione dei Municipi alle entrate derivanti dalle trasformazioni urbanistiche ed edilizie da realizzare nei rispettivi territori”.
“Il risanamento di Roma Capitale”, concludono GiuntellaCioffari e Naim, “riparte dal buongoverno dei Municipi”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...