La partita che vogliamo riaprire non concede tempi supplementari o rigori. Vinciamola! Riflessioni per Sinistra Ecologia Libertà.

La partita che vogliamo riaprire non concede tempi supplementari o rigori. Vinciamola! Riflessioni per Sinistra Ecologia Libertà.

Le pagine dei quotidiani, i telegiornali e i programmi di approfondimento politico, in questi giorni, sono tutti concentrati sull’eventualità di un’alleanza tra il Partito Democratico di Bersani e l’Unione di Centro di Casini.

Ed ecco quindi, in un “delirio mediatico” senza fine, susseguirsi interviste, prese di posizione e dichiarazioni dei rappresentanti dei vari partiti coinvolti direttamente o indirettamente in questo “corteggiamento” (PD – UDC).

Concentrando l’attenzione sui rapporti tra apparati politici ed istituzionali si stanno clamorosamente trascurando temi e questioni che meriterebbero di entrare nell’agenda politica.

E’ opportuno, pertanto, più che mai in momenti di confusione e di incertezza come questi, ripartire da quello che siamo, dalla nostra identità, per capire quello che vogliamo fare e con chi ci proponiamo di farlo.

Un partito politico, infatti, non è altro che un’associazione tra persone accomunate da una medesima finalità e da una comune visione su questioni che riguardano la gestione dello Stato, della “cosa pubblica” e della società.

Sinistra Ecologia Libertà è, e deve continuare ad essere, uno degli strumenti utili all’azione di cambiamento e di miglioramento della vita dei cittadini e delle cittadine. Uno strumento collettivo e democratico con il quale è possibile “riaprire la partita” in un momento in cui, con il Governo Monti (nominato e non eletto), il “campionato” sembra essere stato “sospeso”.

Ma bisogna fare attenzione, poiché in questo “campionato”, che si “gioca” sui bisogni dei cittadini e delle cittadine, non sono concessi “tempi supplementari” e/o “calci di rigore”.

Non si può fare politica con i sondaggi alla mano. Non si può fare politica avendo come linea d’orizzonte (solo) la legge elettorale e gli equilibri di forza tra partiti.

E’ necessaria una vera e propria opera di ricostruzione della Sinistra per vincere la “partita” che vorremmo riaprire, ma per compiere quest’operazione non sono sufficienti solo alcuni mesi. Può essere utile, per fare chiarezza, ripartire dalle nostre proposte e dal patrimonio culturale e politico che portiamo con noi.

Di seguito, in estrema sintesi, alcuni dei temi/punti non negoziabili per una forza politica che si richiama ai principi ed ai valori della Libertà, dell’Eguaglianza e dell’Ecologia:

1) Istituzione del reddito minimo garantito (è partita in questi giorni la campagna di raccolta firme per una Legge di iniziativa popolare);

2) Lotta alla disoccupazione, difesa dei salari e delle pensioni reali;

3) Lotta all’evasione fiscale;

4) Contrasto alle politiche liberiste (causa della crisi economica attuale);

5) Investimenti nella sanità pubblica;

6) Investimenti nei trasporti pubblici;

7) Abbattimento spese militari (campagna “Taglia le ali alle armi” contro l’acquisto dei costosissimi F35, ecc.);

8) Cancellazione della Legge Fini – Giovanardi 49/2006 che ha abolito ogni distinzione tra “droghe leggere” e “droghe pesanti”;

9) Approvazione di una Legge per la legalizzazione delle droghe leggere;

10) Abolizione del finanziamento pubblico alle scuole private;

11) Approvazione di un Legge sul Testamento Biologico;

12) Difesa del risultato referendario contrario al Nucleare;

13) Difesa del risultato referendario sull’Acqua Pubblica (vedi vertenza ACEA);

14) Sostegno alle vertenze del mondo della cultura (Teatro Valle, Ente Teatrale Italiano, Cinecittà, ecc.);

15) Approvazione di una Legge sul conflitto di interessi;

16) Riduzione dei costi della politica. Riproposizione della “Questione morale”;

17) Cancellazione delle Legge Bossi / Fini sui migranti 189/2002 e chiusura dei Centri di Permanenza Temporanea (CPT);

18) Battaglia culturale e politica sulla Laicità dello Stato e delle istituzioni;

19) Cancellazione della Legge 40/2004 relativa alle “Norme in materia di procreazione medicalmente assistita”;

20) Estensione della Legge Mancino 122/1993 riguardante “Misure urgenti in materia di discriminazione razziale, etnica e religiosa” al reato di omofobia e transfobia;

21) Estensione dell’accesso all’istituto giuridico matrimoniale a tutte le coppie;

22) Lotta alle Mafie;

23) Piano straordinario di cura e di messa in sicurezza del territorio;

24) Investimento sulla formazione e sulla ricerca (scuola – università);

25) Cancellazione della controriforma del lavoro;

26) Introduzione del voto, alle elezioni amministrative, per gli stranieri residenti;

27) Riconoscimento della cittadinanza per i figli e le figlie di cittadini stranieri nati nel nostro Paese;

28) Cancellazione delle grandi opere (TAV, Ponte sullo stretto di Messina, ecc.);

29) Riforma elettorale proporzionale (con eventuali correzioni) ed introduzione delle primarie di coalizione per l’individuazione dei candidati (Presidente Municipio, Sindaco, Presidente della Provincia, Presidente della Regione, Capo del Governo);

30) Introduzione della Tassa Patrimoniale.

E’ necessario, per imporre una svolta politica, passare dal principio dell’alternanza al principio dell’alternativa. Ce lo chiedono le cittadine e i cittadini. Ce lo chiede il Paese.

Ci chiedono unità (del centrosinistra) ma invocano, nello stesso tempo, coerenza con la nostra natura e la nostra identità.

Mauro Cioffari

Sinistra Ecologia Libertà Circolo di Testaccio – San Saba – Aventino

Via Nicola Zabaglia n. 24 00153 Roma

Tel. 06 57301145 Fax 06 5896694

maurocioffari@gmail.com

seltestaccio@gmail.com

http://www.selroma1.org

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...